Chi Siamo

Cari Colleghi vi siete mai soffermati a pensare alla nostra situazione? Al nostro lavoro diventato sempre più invivibile, ai problemi che aumentano giorno dopo giorno? Le istituzioni non sanno neanche che esitiamo, per la società siamo solo uno mezzo, un ostacolo per arrivare ad un fine: prendere un dannato pezzo di carta. L’Istruttore di Guida è per molti un mestiere, per tanti una passione; passione che non ostenta a diminuire, anzi con il passare del tempo aumenta a dismisura.

Mi chiedo che differenza c’è tra pilotare un aereo e guidare un autoveicolo? Tra condurre un treno e guidare un’autovettura? Tra condurre una nave e guidare un’auto? Forse gli aerei hanno meno incidenti delle autovetture, i treni sono più sicuri delle autovetture? Le navi non saprei …. Quello che posso dirvi è che sono stato fortunato perché a 21 anni ho iniziato questo magico lavoro e ho girato sia in Italia che all’estero per imparare sempre di più in questo lavoro. Ho creduto nella mia formazione da sempre e continuo ancora oggi. Ho incontrato tantissime persone che mi hanno insegnato tanto e mi insegnano tutt’ora. Quello che mi ha sempre buttato giù è che noi in Italia non siamo valorizzati: si parla e si teorizza soltanto eppure in realtà noi ci occupiamo principalmente di pratica! E viste le ultime normative emanate dal Ministero sul nostro settore specifico, mi pare che le motorizzazioni e il ministero dei trasporti non abbiano per nulla idea di cosa sia stare in un’auto con i doppi comandi!

In tutte le categorie dei mestieri esiste prima la formazione e poi l’aggiornamento con il costante monitoraggio di quello che il lavoratore fa. Pensate che per diventare pilota di aereo bisogna effettuare un corso di 2 anni di formazione e una volta diventato pilota occorre aggiornarsi ogni 6 mesi. In tutti i paesi d’ Europa per diventare Istruttore bisogna seguire appositi corsi di formazione che vanno dai 6 mesi fino a 2 anni, ogni 6 mesi si viene monitorati e ogni anno occorre aggiornarsi… Ah, in Italia dimenticavo … da pochi anni si frequenta un corso di 80 ore e poi via tutti in auto; diciamo che nei corsi non sempre ti insegnano veramente a fare questo lavoro e siamo costretti a imparare come autodidatta, rubiamo come si dice il mestiere dai nostri genitori, dai nostri colleghi, dall’Autoscuola, ma mai nessuno che ci abbia insegnato un Sistema di insegnamento basato su dei principi scientifici. Mai nessuno che ci abbia fatto vedere come devo spiegare l’utilizzo del cambio, della frizione, le svolte … Siamo abituati a dire sterza di più sterza di meno, perché nessuno mai ci ha mostrato uno schema preciso e replicabile. Detto ciò, Vi chiedo di rispondere a questa domanda: come mai insegniamo tutti in maniera diversa? Se ci mettiamo in un piazzale per una prima guida vengono fuori 30 mila tipi di spiegazioni e insegnamenti differenti, eppure esiste solo un modo di guidare o sbaglio? A 45 anni mi ritrovo ad inseguire un sogno, da prima utopico ma ora credo sia il momento giusto: ho messo insieme le migliori professionalità del settore, sia italiane che estere, e abbiamo creato un SCUOLA PER ISTRUTTORI DI GUIDA PROFESSIONALI , una scuola che certifichi finalmente un sistema di insegnamento che prenda, per mano, chi ha nel cuore questo magico lavoro e lo accompagni dai fondamentali della guida fino alla massima professionalità. Una scuola che si occupi dell’Istruttore di Guida, dalle fondamenta: si parte dalla propria guida personale perché per insegnare in maniera professionale devo prima, io stesso, guidare in modo corretto. Una scuola che formi degli Istruttori di Guida che parlino la stessa lingua e che abbiano gli stessi principi di insegnamento.

Avrei tantissimo da dire ma facciamo un passo alla volta iniziamo quindi con un percorso fatto da 5 incontri teorici e pratici, uno propedeutico all’altro, basato sui principi di apprendimento validi in tutto il mondo e non sul passa parola. ISTRUTTORI DI GUIDA NON SI NASCE … MA SI DIVENTA

AUTOSCUOLE

La Scuola Formazione Sicurezza Stradale è una società formata da due autoscuole (Autoscuola Accademia Noci e Autoscuola Accademia Alberobello) operanti nella provincia di Bari. Le nostre autoscuole sono formate da un gruppo di giovani formatori che hanno seguito un percorso formativo teorico ma soprattutto pratico dalla Scuola Nazionale Istruttori di Guida Professionali per un elevato livello di preparazione nel settore scuola guida ad un ottimo e piacevole rapporto con gli allievi. Le nostre autoscuole sono autorizzate al conseguimento di tutte le categorie di patenti AM-A1-A2-A-B-B96-BE-C-D-E-CAP A/B e CQC (carta di qualificazione conducenti). Utilizziamo moderne attrezzature e avanzate metodologie di insegnamento con la quale i nostri allievi si possono esercitare per sostenere al meglio gli esami. Apprenderai le regole della strada con un metodo di formazione semplice e innovativo al termine dei quali sarai pronto per sostenere l'esame di guida avendo il pieno controllo del veicolo e del traffico e non solo, per una guida sicura, corretta, ecologica e preventiva.

70015 NOCI (BA)

Via Tommaso Siciliani , 26

Telefono : 080.497.40.72

Email : info@academytrainers.com

70011 ALBEROBELLO (BA)

Via Ammiraglio Millo,8

Telefono : 080.432.13.23

Email : info@academytrainers.com

CORSI

Effettuiamo i seguenti corsi per istruttore di guida professionale

AUTOVETTURE

CICLO/MOTOCICLO

ECO DRIVE

GUIDA SICURA

VICOLI ELETTRICI

DRIFTING

MEZZI PESANTI

SCUOLA NAZIONALE ISTRUTTORI
MEZZI PESANTI

Corso Propedeutico per Istruttore di guida Metodo FRAZIONATO

Perché un Metodo

Quando impariamo a fare qualcosa di nuovo, che sia uno sport, suonare uno strumento, quindi anche a Guidare, il nostro cervello si modifica. Con la pratica, ci si perfeziona: più il cervello si adatta, più diventiamo bravi. Ma la malleabilità dei nostri neuroni, almeno nel breve periodo, non è poi così grande: nelle prime fasi dell'apprendimento il cervello cerca di svolgere il nuovo compito con vecchi metodi, cioè adattando e “riciclando” schemi che ha già a disposizione. Pensiamo per un attimo a cosa gira nella testa di un allievo che non ha mai guidato nel momento in cui lo mettiamo alla guida per la prima volta. Tralasciando i problemi legati al rapporto personale con l'istruttore (empatia, comunicazione ecc.), nella testa dell'allievo si scatena sin dalla prima guida una bufera di informazioni non gestite che lo metteranno in estrema difficoltà. Per partire cosa bisogna fare? “Ascolto l'istruttore e che mi dice di accelerare e di alzare la frizione fino all'innesto” … “cos’è l’innesto?” …” Accelerare quanto …. ?”“Poi devo girare lo sterzo… e come lo giro… e quanto lo giro...?” …. ” Poi devo cambiare la marcia…. spingo la frizione, sposto la mano sul cambio, inserisco la marcia successiva… (come si cambiano le marce e perché si cambiano?),..rialzare la frizione all'innesto (non ho ancora capito cos'è l'innesto) ed accelerare (quanto?) alzando progressivamente la frizione (di quanto e in quanto tempo?) ….” In tutto questo marasma che già di per sé comporta uno sforzo mentale che supera ampiamente i limiti fisiologici dell'allievo, dobbiamo inserire il controllo dell'ambiente strada. Insomma, l'allievo fa una fatica enorme a comprendere cosa deve fare e come lo deve fare, sovente procede nelle guide imparando alcune cose per naturale inerzia (ed impara quelle cose che sono più semplici da fare), arriva poi ad un punto in cui, pur non sapendo guidare e non avendo alcuna consapevolezza del veicolo, vuole comunque sostenere l'esame di guida poiché inizia a credere che l'auto la imparerà a guidare successivamente, anche perché il costo delle lezioni di guida sta diventando abbastanza alto.
Spesso gli allievi che conseguono la patente non sanno guidare, non hanno una corretta impostazione di guida e l'autoscuola, per evitare di perdere clienti e soprattutto per evitare di perdere credibilità commerciale, è costretta ad adeguare la formazione esclusivamente all'esame di guida ed all'esaminatore. In tal senso si rafforza ulteriormente la credenza iniziale dell'allievo (indotta anche dal genitore) secondo la quale in autoscuola si va a prendere la patente ma l'auto la si impara a guidare dopo, su strada. La “didattica di guida” gestita attraverso il metodo tradizionale, se di metodo si può parlare, è totalmente inefficace per dare una corretta formazione di guida perché sono spesso sbagliati i tempi ed i modi di erogazione della stessa. Da qui la necessità di un METODO PROGRESSIVO, MODULARE e DIDATTICAMENTE CONDIVISO.

E’ innegabile che l’insegnamento di tipo classico è:

  1. troppo complesso e veloce, non tiene minimamente conto del tipo di candidato
  2. sprovvisto delle analisi delle percezioni e dell’adattamento dell’equilibrio umano al comportamento dinamico del veicolo.

Perché l’insegnamento sia valido ed efficace a lungo termine, bisogna tener conto:

  1. della PERCEZIONE: adattamento immediato dell’uomo al comportamento dinamico del veicolo
  2. della SCOMPOSIZIONE dei movimenti e integrazione tardiva della FRIZIONE nell’utilizzo del veicolo.

Tutti gli istruttori di guida conoscono le difficoltà dell’insegnamento, tanto più se gli allievi hanno interiorizzato delle abitudini e quindi dei movimenti tecnicamente sbagliati.Naturalmente queste cattive abitudini si possono trovare anche negli istruttori, da qui l’importanza del lavoro personalizzato da fare.

SCHEDA TECNICA DEL CORSO

Durata 3 giornate (venerdì, sabato e domenica)
Contenuti del corso PSICOLOGIA;
PSICOFISIOLOGIA;
GUIDA PERSONALE;
LETTURA STRADA;
GUIDA AI DOPPI COMANDI;
METODO D’INSEGNAMENTO GUIDA AUTO BASATO PERCEZIONE E SULLA SCOMPOSIZIONE DEI GESTI;
PROVE PRATICHE in Auto-Esercizi (Rapporto Formatore / Istruttore 1/3);
DOPO IL PERCORSO COMPLETO POSSIBILITA’ PER L’ISTRUTTORE DI RICHIEDERE IL FORMATORE PRESSO LA PROPRIA SEDE PER MONITORARE L’APPLICAZIONE PRATICA CON I PROPRI ALLIEVI E IL CONTROLLO SUL CAMPO DI QUANTO APPRESO.

Obbiettivi del corso

Il corso di formazione per insegnanti ed istruttori di guida, si basa su due ipotesi fondamentali:

  1. Gli istruttori e gli insegnanti sono professionisti con competenze diverse, che devono possedere conoscenze tecniche, normative, didattiche e psicologiche;
  2. L’offerta di un’alta qualità professionale è strettamente legata all’attualità ed alla precisione dei dati conosciuti e delle metodologie con cui essi sono efficacemente comunicati.

L’obiettivo del corso è quello di offrire la possibilità di migliorare ancora la qualità del nostro lavoro, nel convincimento di poter ottenere, con minor sforzo,maggiori soddisfazioni personali e migliori risultati commerciali.
A tale scopo il corso fornisce:

  1. Un approccio alle tecniche di comunicazione;
  2. Nozioni di fisiologia e psicologia concernente l’apprendimento;
  3. Nuove impostazioni metodologiche relative alla guida;
  4. Aggiornamenti concernenti le tecniche di guida “preventiva“;
  5. Esperienze pratiche di guida finalizzate all’insegnamento;
  6. Possibilità di confronto su problematiche comuni.

MODULI PRE-ISCRIZIONE

Compila il modulo pre-iscrizione relativo al corso da te scelto

N. 3 Giorni 25, 26 e 27 Novembre 2022

40017 SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)

MONDO ELETTRICO

L'unica Accademia specializzata su mobilità elettrica, ADAS e mobilità alternativa

Dopo anni di esperienza, continua ricerca e sperimentazione nel campo della guida efficiente, EV Academy ha lo scopo di verificare le competenze di chi è al volantee fare informazione corretta circa i dispositivi più innovativi, intesi non solo come veicoli elettrici, ma anche come tecnologie di bordo all’avanguardia. L'Accademia EV Academy prevede un format unico, basato sull’interazione dei partecipanti e sulla valutazione delle loro conoscenze, con l’obiettivo di offrire una formazione a misura del singolo.

TEAM

Il nostro Team di esperti

Pierluca Leo

- Responsabile scuola
- Trainer

Giuseppe Lindo


- Trainer

Simone De Marinis

- Responsabile DRIFTING
- Trainer

Andrea Ballini

- Trainer
Mezzi leggeri e pesanti

Graziano Corrente


- Trainer

Gabriele Azzi


- Trainer

Andrea Perina


- Trainer

Stefania Bovo


- Trainer


INTERVISTA

Ascolta la nostra intervista integrale o ridotta

Intervista integrale

Intervista ridotta

PUBBLICAZIONI

Primo manuale PRATICO sul metodo d'insegnamento per istruttori di guida professionali

Primo manuale PRATICO sul metodo d'insegnamento per istruttori di guida professionali

Gallery

CONTATTI

Compila questo modulo e sarai ricontattato da un nostro consulente nel più breve tempo possibile

Indirizzi

Via Ammiraglio Millo, 8
70011 Alberobello (BA)

Via Tommaso Siciliani ,26
70015 Noci (BA)

Telefono

080.432.1323

080.497.4072

Follow Us